Direttamente fino al Taro …con furore !

Direttamente fino al Taro …con furore !

Si parte dal Dolomiti e si arriva nelle terre della Val di Taro con il 26° Rally del Taro dove saranno presenti i nostri equipaggi Superbi in lizza per l’IRC :

#7 Re Alessandro / Turati Mauro

Grande prestazione al Rally dell’Appennino Reggiano dove si sono posizionati 3° assoluti, i nostri Alessandro e Mauro proseguiranno la loro battaglia a bordo della Skoda Fabia R5 by HK !

 

 

#52 Guglielmetti Alessandro / Guglielmetti Luca

Anche Alessandro e Luca reduci dalla gara dell’Appennino Reggiano con un buonissimo 2° posto di classe N2, proseguiranno la lotta a bordo della Citroen Saxo N2 !

 

 

#59 Lanteri Lorenzo / Lanteri Davide

E’ stata una gara fortunata anche per i nostri fratelli liguri quella dell’Appennino Reggiano, dove hanno portato a casa uno splendido 1° posto di classe a bordo della Renault Twingo R1ANaz.

Ora attendiamo solo il risultato di questi giorni !! Gasssss ragazzi !

 

 


 

PARLIAMO DELLA GARA : Dal 7 al 9 giugno, l’Appennino Parmense, è pronto ad accogliere la 26esima edizione del Rally del Taro.
Tra le più rumorose ed elettrizzanti competizioni andate in scena, la gara attraverserà i comuni di Albareto, Bardi, Bedonia, Borgo Val di Taro, Compiano e Tornolo. La manifestazione sarà l’occasione per scoprire il territorio e assistere ad un’avvincente sfida tra i rallyisti più spericolati. Le prove speciali sono sostanzialmente quelle di sempre, allungate quanto basta per colmare il vuoto lasciato dalla rinuncia a far disputare il tratto di Bardi. E per dare a piloti e copiloti la possibilità di prolungare il loro piacere passando più tempo con un casco in testa. Sono poco meno di cento e quaranta i chilometri di prove speciali nel programma della edizione numero 26 del Rally del Taro, quella che entrerà nel vivo il mattino di sabato 8 giugno con l’effettuazione dello shakedown posizionato ad Albareto e, nel primo pomeriggio, con la cerimonia di partenza a Borgotaro alla quale faranno seguito, in rapida successione, i due passaggi sulla Folta, piesse non banale lunga ventitremila e novecento ottanta metri. Imperniata su tre prove – nell’ordine, Tornolo, Masanti e Casamurata – da ripetere due volte prima del gran finale sui ventun chilometri e ottocento trenta della Montevacà e della festa finale a Bedonia, dove sarà piazzata la pedana d’arrivo. Questo, in estrema sintesi, il programma della versione Internazionale dell’ormai classico appuntamento rallistico allestito dalla Scuderia San Michele, prova-faro dell’International Rally Cup – Pirelli 2019, ma anche del Peugeot Competition e del Trofeo Twingo R1.

Nessun commento

Post a Comment

Comment
Nome
Email
Sito web