Altro giro altra corsa… Il Rally del Grappolo !

Altro giro altra corsa… Il Rally del Grappolo !

Non perde tempo il nostro giovane pilota pavese Davide Nicelli che per questo fine settimana ha deciso di affrontare una gara di allenamento, il 4° Rally Nazionale Il Grappolo, per poter proseguire nel migliore dei modi il CIR 2WD e il Trofeo Peugeot. Ovviamente a bordo della Peugeot 208 R2B del team Bianchi Racing affronterà questa competizione di San Damiano d’Asti ascoltando le note dell’immancabile Alessandro Mattioda.

Ma ecco le parole di Davide a poche ore dal via : “Per me è molto importante avere la possibilità di stare in macchina per trovare sempre di più un feeling perfetto con la mia 208 e ho scelto questa gara perchè la trovo interessante come tipo di prove speciali in vista di Roma, prove veloci e tecniche dove potremo provare diverse soluzioni di set up, poi essendo una gara di coppa Italia troveremo una classe R2 numerosa con tanti piloti molto veloci , e questo è quello che cercavo per capire se siamo veloci o no. Cercherò di fare una gara a doppio senso , guardando sia la classifica e anche trovare soluzioni di assetto in vista dei prossimi impegni visto che per noi è una gara “d’allenamento” ; bisognerà partire subito forte senza fare errori. Personalmente sono contento ed è sempre una grande emozione allenarmi nelle zone della gara in Piemonte , perchè è dove ho iniziato due anni fa la mia carriera rallystica e quindi ci ritorno sempre volentieri . Ora devo trovare la giusta concentrazione perchè sarà una gara come sempre impegnativa.”

 

#30 Nicelli Davide / Mattioda Alessandro

 

 


 

 

Ritorna dopo il Valli Cuneesi dello scorso Aprile la nostra lady pilota lombarda Martina Fasoli che anche per questa occasione si avvalerà dell’aiuto di Davide Cecchetto alle note.

La troveremo ancora una volta a bordo della Renault Clio R3C con la quale per quest’anno rallystico ha deciso di affrontare il Trofeo Renault Open Zona 1 !

 

#26 Fasoli Martina / Cecchetto Davide

 

 


 

PARLIAMO DELLA GARA : “Il Grappolo 2019 prevede tre prove speciali, da ripetere due o tre volte, per un totale di otto tratti cronometrati, pari a 78,41 chilometri. Dopo la partenza delle 18.30 di sabato 1 giugno si comincia alle 18.57 con la P.S. CARLIN DE PAOLO RONCHESIO che parte dalla stradina nel bosco che dalla provinciale Ferrere-Cisterna porta prima alla borgata di Verzeglio, poi a quella di Ronchesio con uno stretto sali-scendi. Raggiunte le case di Val d’Orta la prova speciale passa sulla larga provinciale che costeggia Vascagliana e Gorzano, poi si inerpica verso lo stretto dosso di Montues che prepara al tratto finale, tutto sulla larga provinciale verso San Damiano, per poi svoltare verso Valmolina e finire con una spettacolare inversione. La prova speciale misura 6,75 chilometri e verrà ripetuta altre due volte alla domenica: alle 10:33 e alle 17:06. Dopo la notte passata nel riordino di San Damiano domenica 2 giugno si riparte alle 8.30 per affrontare alle 9:32 la P.S. OMC REVIGLIASCO di 12,94 chilometri che parte dalla borgata Parella, raggiungibile dalla strada di Val del Rey. Subito dopo la partenza c’è la secca inversione verso destra per entrare in strada Salairolo che, dopo un tratto di saliscendi con molti tornanti sale verso Revigliasco d’Asti per la spettacolare inversione in salita, al centro del paese. Il tratto centrale della prova percorre la provinciale verso Celle Enomondo ma, prima di entrare in paese si svolterà a destra verso Vaglierano e poi Moncarletto in un saliscendi tra le colline per concludersi in strada Madonna di Pompei. Le numerose inversioni e i secchi cambi di direzione spezzeranno il ritmo e il sole d’agosto metterà alla prova tutti gli equipaggi in gara. Gli altri passaggi sono previsti alle 12:39 e 15:43. Infine la prova speciale ASTI GLOBAL MONALE è lunga 9,67 chilometri e verrà ripetuta: alle 13:26 e alle 16:30. Il tracciato scelto si avvicina molto a essere un anello, con partenza e arrivo separati da poche centinaia di metri. Semaforo verde da regione San Grato, nel comune di Villafranca d’Asti. Il tratto iniziale percorre la zona di via Molichino per sfiorare l’abitato di Monale e poi salire lungo via Bricco Maiocco in direzione di Cortandone, quindi si ritorna, con un tratto volto veloce verso località Barbone, quasi a chiudere in primo anello, ma il finale è in direzione di Maretto con la discesa di Val Cerreto a condurre gli equipaggi verso il traguardo.”

 

Nessun commento

Post a Comment

Comment
Nome
Email
Sito web